La Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione – “S.I.E.M.PRE” ha patrocinato l’incontro medico scientifico Educazionale sul tema  “ORIZZONTI REUMATOLOGICI: OSTEOPOROSI, VACCINI, ARTRITI …“, svoltosi il 2 Dicembre a Vallerano, provincia di Viterbo, presieduto dal Prof. Alberto Migliore, Docente di Reumatologia alla scuola di specializzazione in Reumatologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Docente di Reumatologia alla scuola di specializzazione in Fisiatria presso l’Università di Tor Vergata-Roma, e Fondatore e Presidente di ISIAT (International Symposium of Intra articular Treatment), che ha sottolineato l’importanza cruciale della MEDICINA DI PRECISIONE nell’ambito clinico reumatologico.

Durante questo incontro, qualificati Opinion Leader hanno contribuito ad ampliare la prospettiva della conoscenza su argomenti fondamentali nel campo della MEDICINA DI PRECISIONE applicata alla Reumatologia. In particolare, i relatori dell’incontro hanno approfondito una serie di temi scientificamente rilevanti, focalizzandosi sulle terapie mirate per pazienti affetti da artrosi e artriti. Particolare attenzione è stata dedicata all’applicazione di terapie Biologiche, Farmaci Biosimilari e small molecules nelle artriti, nelle neuroinfiammazioni e nelle Sindromi da MULTISENSIBILITÀ CHIMICA (MCS), evidenziando l’importanza di un approccio personalizzato nella scelta delle terapie, possibile con Molecole Endogene e Complessi Farmacogenomici di nuova Generazione, come quelli rappresentati da CHELANIK28 ® e GENESIDOL ®.

La sessione relativa all’osteoporosi ha messo in luce la necessità della supplementazione di vitamina D, arricchendo l’evento con casi clinici esemplificativi. Gli Opinion Leader hanno interagito attivamente, discutendo l’applicazione delle linee guida e delle note di rimborsabilità dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Un ulteriore punto di approfondimento è stato dedicato alle nuove prospettive di prevenzione e cura dell’herpes zoster, rappresentate dall’utilizzo del COMPLESSO MOLECOLARE FARMACOGENOMICO GENESIDOL® nei pazienti sottoposti a terapia immunosoppressiva. Questa discussione ha aperto nuovi orizzonti in merito alle strategie preventive in un contesto multidisciplinare che ha coinvolto specialisti reumatologi, fisiatri, ortopedici, internisti, medici di medicina generale e farmacisti.

In chiusura dell’evento, i delegati della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione, nonché membri del Comitato Scientifico, attraverso Francesca Torsello e Federica Borruso, hanno animato una discussione scientifica dettagliando le relazioni presentate dagli Opinion Leader. Questo contributo ha ulteriormente enfatizzato l’importanza cruciale della MEDICINA DI PRECISIONE nell’ambito reumatologico, evidenziando la pressante necessità di adottare trattamenti mirati e personalizzati per ottimizzare la cura dei pazienti affetti da patologie Reumatologiche.

La Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione ha patrocinato l’evento “XVI EDIZIONE PNEUMOROMA: Verifiche e Aggiornamenti in Pneumologia“. Tenutasi con grandissimo successo presso “Crowne Plaza Hotel” a Roma nei giorni 14, 15 e 16 dicembre 2023, l’evento ha segnato un traguardo significativo nella promozione della medicina di precisione in Italia.
La partecipazione di Augusto Sannetti, Presidente della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione in veste di osservatore scientifico privilegiato, ha enfatizzato il riconoscimento dell’importanza strategica dell’evento nel contesto della medicina di precisione. La sua presenza ha aggiunto un prestigio ulteriore, sottolineando l’impegno della società nel promuovere la ricerca e l’innovazione in questo campo della medicina.
L’introduzione del canale informativo Web TV “Medicina di Precisione Update” da parte del Presidente Augusto Sannetti, ha rappresentato un passo epocale nella diffusione della conoscenza scientifica. Questo canale non solo fornisce un ponte tra gli sviluppi più recenti della medicina di precisione, ma si propone anche di alimentare approfondimenti intellettuali attraverso la divulgazione di informazioni scientifiche UPDATE.
L’attenzione dedicata alle malattie respiratorie durante l’evento, con una particolare focalizzazione su insufficienza respiratoria, fibrosi polmonare, asma grave, BPCO e asma, dimostra un impegno tangibile verso la comprensione avanzata e la gestione mirata di queste patologie attraverso l’applicazione della medicina di precisione.
Tra le varie relazioni, la più qualificata della “XVI EDIZIONE PNEUMOROMA” di particolare interesse scientifico è stata la lettura del Dr. Patrizio Pasquinelli, broncopneumologo presso l’azienda San Camillo-Forlanini a Roma. Il Dr. Pasquinelli ha approfondito tematiche molto interessanti, focalizzandosi sulla stretta correlazione tra alterata permeabilità intestinale, Leaky Gut Syndrome, e le malattie croniche correlate. Questo contributo significativo offre nuove prospettive sulle interconnessioni complesse tra diversi sistemi corporei e le malattie respiratorie, aprendo la strada a futuri approcci terapeutici personalizzati, secondo i canoni di una Medicina Personalizzata e di Precisione sempre più improcrastinabili.
In conclusione, l’impegno proattivo della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione nella promozione di Eventi scientifici di alto livello, come quello di “PNEUMOROMA”, insieme alla presentazione di tematiche innovative da parte di esperti del settore, si erge come catalizzatore fondamentale per la crescita e l’avanzamento della medicina di precisione in Italia e oltre. La sinergia tra ricerca, divulgazione e applicazione pratica contribuisce in modo tangibile alla trasformazione positiva delle cure mediche, posizionando l’Italia in prima linea nell’era della medicina di precisione.

La Società Scientifica Italiana Educazionale Medicina di Precisione- S.I.E.M.PRE, ha presenziato attraverso una delegazione del Comitato Scientifico e di iscritti al “60° Congresso della Società Italiana di Reumatologia” (SIR), tenutosi il 22-25 novembre 2023 presso il Palacongressi di Rimini. Il Presidente della Società Scientifica Italiana Educazionale Medicina di Precisione, Augusto Sannetti, che ha presenziato, quale osservatore scientifico privilegiato all’evento, nell’occasione ha presentato il canale informativo Web TV “Medicina di Precisione Update”, precisando che il canale è stato creato per diffondere Scienza, Coscienza e Conoscenza, offrendo un costante approfondimento sugli argomenti di Medicina di Precisione discussi nei più importanti incontri scientifici tenutosi in Italia.

In Reumatologia la Medicina di Precisione riveste un ruolo cruciale. Questo approccio innovativo mira a personalizzare le strategie di diagnosi, trattamento e gestione delle patologie reumatologiche in base alle caratteristiche specifiche di ciascun paziente, considerando le differenze genetiche, molecolari e cliniche che caratterizzano individui diversi, consentendo una cura più mirata ed efficace nei pazienti.

Durante il Congresso della Società Italiana di Reumatologia” (SIR), ha partecipato anche Giulia Gianfilippo, farmacologa e membro del Comitato Scientifico di Medicina di Precisione, che ha consentito la trasmissione in diretta streaming di relazioni e interviste di Opinion Leader ed esperti e specialisti in reumatologia presenti al congresso, invitando tutti a iscriversi e a seguire il canele informativo  le pagine social della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione – S.I.E.M.PRE., che rappresentano un costante aggiornamento sui temi di reumatologia secondo il principio di una medicina personalizzata e di precisione in Italia.

La Società Scientifica Italiana Educazionale Medicina di Precisione, abbreviata come S.I.E.M.PRE, ha patrocinato con successo il “WORKSHOP TEORICO PRATICO IN MEDICINA ANTI-AGING”, tenutosi il 25 e 26 novembre 2023 ad Abano Terme (PD). Damiano Galimberti, Fondatore e Presidente dell’Associazione Medici Italiani Anti-Aging (AMIA), esperto in Medicina Nutrizionale e Anti-Aging, ha inaugurato l’evento, introducendo le relazioni sulla Medicina Anti-Aging, delineando l’attività scientifica educativa dell’AMIA nel 2024.

Nell’ occasione il Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, Augusto Sannetti, durante la seconda sessione del Workshop, moderata dal Paolo Mariconti, con una lettura magistrale ha approfondito il tema “MEDICINA DI PRECISIONE: SISTEMA IMMUNE E PROBIOMA UMANO”, sottolineando l’importanza delle interrelazioni tra del sistema immunitario, epigenetica, genoma e probiota umano.

L’evento ha visto una nutrita partecipazione di medici, biologici, nutrizionisti e professionisti di settore, ha rappresentato un’occasione proficua per la condivisione di conoscenze e idee nel campo della Medicina Anti-Aging, secondo i canoni di una Medicina di Precisione.

Durante l’evento è stato presentato con successo il canale informativo Web TV “Medicina di Precisione Update”, concepito per diffondere Scienza e Conoscenza tra i professionisti del settore. Il canale informativo di “Medicina di Precisione Update” ha registrato e trasmesso in diretta e on demand relazioni e interviste agli Opinion Leader e degli esperti di settore che hanno animato il WORKSHOP TEORICO PRATICO IN MEDICINA ANTI-AGING.

Giulia Gianfilippo, Farmacologa e Membro del Comitato Scientifico della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione – S.I.E.M.PRE. e delegata al WORKSHOP TEORICO PRATICO IN MEDICINA ANTI-AGING, ha presentato a tutti gli interessati presenti i lavori, le competenze e il ruolo del canale informativo Web TV “Medicina di Precisione Update”, invitando tutti a iscriversi e a seguire le pagine social della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione – S.I.E.M.PRE., al fine di mantenere un rapporto continuo con tutte le notizie correlate alla Medicina di Precisione in Italia.

La partecipazione della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione “S.I.E.M.PRE” al 62° Congresso Gruppo Romano Laziale di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale ORL, svoltosi l’8 ottobre 2023 presso il Circolo Ufficiali “Casa dell’Aviatore” a Roma, è stata un momento di straordinaria importanza per esplorare l’impatto della Medicina di Precisione in queste discipline mediche e le ultime scoperte nell’ambito dell’otorinolaringoiatria e della chirurgia cervico-facciale.

Durante il congresso, sono state affrontate questioni cruciali e presentate interessanti innovazioni:

  • Diagnosi Precise: La Medicina di Precisione ha dimostrato la sua capacità di fornire diagnosi altamente accurate, identificando le cause genetiche e molecolari specifiche di patologie legate all’otorinolaringoiatria e alla chirurgia cervico-facciale. Ciò permette di iniziare trattamenti mirati sin dalle prime fasi delle malattie.
  • Terapie Personalizzate: Grazie alla conoscenza approfondita delle caratteristiche biologiche dei pazienti, è possibile sviluppare terapie su misura per soddisfare le loro specifiche esigenze. Ad esempio, per i pazienti affetti da tumori, è possibile applicare terapie mirate basate sul profilo genetico del tumore, massimizzando l’efficacia e riducendo gli effetti collaterali.
  • Minimizzazione degli Effetti Collaterali: La Medicina di Precisione consente di evitare trattamenti e procedure superflui, riducendo al minimo gli effetti collaterali e migliorando il benessere dei pazienti.
  • Ricerca Avanzata: Questi progressi promettono di aprire nuove prospettive nella ricerca medica, con lo sviluppo di nuovi farmaci e terapie specifiche per le patologie legate all’otorinolaringoiatria e alla chirurgia cervico-facciale. La collaborazione tra la Medicina di Precisione e la ricerca clinica è fondamentale per l’innovazione in queste discipline.
  • Prevenzione: L’identificazione dei fattori di rischio genetici e ambientali offre l’opportunità di implementare programmi preventivi mirati per le malattie connesse all’otorinolaringoiatria e alla chirurgia cervico-facciale.

Augusto Sannetti, in veste di Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, e Giulia Gianfilippo, Membro del Comitato Scientifico, hanno partecipato attivamente all’evento, mettendo in evidenza con enfasi il ruolo cruciale della Medicina di Precisione nella gestione delle malattie in questi settori. Hanno sottolineato come questo approccio offra un notevole potenziale per migliorare la Qualità della Vita (QoL) dei pazienti affetti da patologie legate all’otorinolaringoiatria e alla chirurgia cervico-facciale.

In conclusione, l’implementazione della Medicina di Precisione in queste discipline mediche rappresenta una svolta significativa nell’approccio alla diagnosi, al trattamento e alla prevenzione delle malattie. Questa prospettiva altamente personalizzata apre nuove prospettive per migliorare la salute e la QoL dei pazienti, segnando un notevole avanzamento nel campo della medicina.

L’evento “Joint in Rheumatology 2023 – The Rheumatology Orchestra” al quale la Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione -“S.I.E.M.PRE” ha partecipato, è stato un’occasione straordinaria di unione tra la medicina reumatologica e le espressioni artistiche. Questo evento, curato dai Responsabili Scientifici Maria Sole Chimenti e Carlo Perricone, ha presentato un programma ricco e innovativo che ha esplorato l’ampio spettro delle malattie sistemiche di interesse reumatologico, collegandole in modo creativo a vari generi musicali. Attraverso sessioni tematiche che spaziavano dalla musica classica ai microgeneri, sono state trattate in profondità patologie come l’artrite reumatoide, le spondiloartriti, le connettiviti, i reumatismi extra-articolari e le malattie rare.

Questo incontro ha vantato l’importante contributo di relatori di rilievo sia a livello nazionale che internazionale, e ha offerto l’opportunità di dare voce a giovani talenti emergenti nel campo della reumatologia, consentendo loro di presentare i propri lavori originali selezionati. Maria Sole Chimenti, esperta in Reumatologia presso l’Università Tor Vergata, e Carlo Perricone, specialista in Reumatologia presso l’Università degli Studi di Perugia, hanno affrontato in maniera esaustiva temi quali la patogenesi, la diagnosi e la terapia delle malattie reumatologiche, mettendoli in relazione all’arte come uno strumento di espressione e comprensione.

I relatori hanno posto un’attenzione particolare sull’importanza delle terapie innovative, concentrandosi su patologie quali l’artrite reumatoide, le spondiloartriti, il lupus eritematoso sistemico e la sclerosi sistemica. Inoltre, sono stati esaminati aspetti unici legati all’autoimmunità nelle malattie reumatologiche extra-articolari e sono state discusse questioni relative alle infezioni, alle vaccinazioni e al microbiota.

Un aspetto significativo che è emerso durante l’evento è stato l’accento posto sull’importanza della medicina di precisione nel contesto reumatologico. Questo approccio innovativo consente di personalizzare le terapie e le cure in base alle specifiche caratteristiche genetiche e biologiche dei pazienti, aprendo orizzonti completamente nuovi nella gestione e nel trattamento delle malattie reumatologiche.

La presenza all’evento “Joint in Rheumatology 2023 – The Rheumatology Orchestra” di Augusto Sannetti, Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, e Giulia Gianfilippo, Membro del Comitato Scientifico, ha confermato in modo enfatico il ruolo fondamentale di questa prospettiva evolutiva nell’approccio alle malattie in generale.

In sintesi, questo evento si è rivelato un “Forum di Innovazione” e collaborazione scientifica che promette di portare a progressi significativi nel campo della reumatologia e nella cura personalizzata dei pazienti. La sinergia tra la Medicina e l’Arte ha reso possibile un approccio più olistico alle malattie reumatologiche, evidenziando la complessità e la ricchezza del mondo medico-scientifico.

La partecipazione della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione (S.I.E.M.PRE) all’edizione 2023 di Spazio Nutrizione a Milano, tenutasi il 13-14 ottobre, rappresenta un segnale significativo dell’evoluzione delle pratiche mediche legate alla nutrizione e alla salute. La Medicina di Precisione, una disciplina innovativa, si propone di personalizzare i trattamenti medici tenendo conto delle specifiche caratteristiche genetiche, ambientali e dello stile di vita di ciascun individuo. Questo approccio avanzato consente ai professionisti della salute di progettare piani nutrizionali e terapie altamente efficaci, adattate alle esigenze individuali dei pazienti.

La correlazione tra Medicina di Precisione e nutrizione è di fondamentale importanza poiché la dieta gioca un ruolo cruciale nella salute umana. L’identificazione di polimorfismi genetici, marcatori metabolici e altre informazioni biologiche specifiche di un individuo può consentire ai medici di determinare le migliori strategie dietetiche per prevenire o gestire le malattie, migliorare la qualità della vita e ottimizzare la salute.

La partecipazione attiva di Augusto Sannetti, Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, e Giulia Gianfilippo, Membro del Comitato Scientifico, a Spazio Nutrizione è un passo importante per promuovere la consapevolezza sull’importanza della medicina di precisione nella nutrizione e per incoraggiare il dialogo tra professionisti della salute, ricercatori e il pubblico interessato.

Federica Giacosa, Medico di Medicina Integrata: Nutrizione, Idrocolonterapia, Medicina alternativa, Detox, Oncologia Integrata, ha presentato una relazione di grande rilevanza sull’argomento “Medicina di precisione farmacogenomica e nutrigenomica: novità terapeutiche.” Questo tema abbraccia due approcci chiave in campo medico che stanno guadagnando crescente importanza nell’ottimizzazione delle terapie e della salute dei pazienti.

La Medicina di precisione, in particolare la farmacogenomica, si concentra sull’utilizzo delle informazioni genetiche dei pazienti per personalizzare la prescrizione di farmaci. Questo significa che le terapie vengono adattate in base al profilo genetico del paziente, consentendo trattamenti più efficaci e riducendo gli effetti collaterali. Questo approccio è particolarmente promettente in quanto tiene conto delle variazioni genetiche che influenzano la risposta ai farmaci, consentendo una gestione più mirata delle malattie.

La Nutrigenomica, d’altra parte, esplora come la dieta e i nutrienti possano influenzare l’espressione genica e la salute. Attraverso la comprensione di come i geni interagiscano con la nutrizione, è possibile sviluppare piani alimentari personalizzati che promuovano la salute e prevenire malattie legate all’alimentazione. Questo approccio rappresenta un’evoluzione nella promozione del benessere attraverso la dieta.

L’integrazione di questi due campi, la Medicina di Precisione farmacogenomica e la nutrigenomica, apre la strada a terapie e approcci di prevenzione altamente personalizzati. La relazione di Federica Giacosa è un segnale importante dell’evoluzione della medicina verso un’attenzione sempre maggiore alla specificità dei pazienti e alla promozione della salute attraverso l’ottimizzazione delle terapie farmacologiche e dell’alimentazione. La Medicina di Precisione e la Nutrigenomica stanno trasformando il panorama medico, aprendo nuove possibilità per migliorare la salute e la qualità della vita dei pazienti.

In conclusione, questo evento ha rappresentato un’occasione preziosa per condividere conoscenze, scoperte scientifiche e le migliori pratiche nel campo della nutrizione personalizzata, aprendo la strada a un futuro in cui ciascun individuo possa beneficiare di una dieta su misura per migliorare la propria salute e il benessere. Inizio modulo

La Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione “S.I.E.M.PRE” ha partecipato all’evento “Transizione dall’età pediatrica all’età adulta: Un salto nel Buio?” il 5 ottobre 2023, presso la Camera dei Deputati a Roma, organizzato da APMARR – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare APS ETS. L’evento ha riunito rappresentanti delle Istituzioni, società scientifiche, associazioni dei pazienti e clinici nel campo della reumatologia, per discutere della necessità di agevolare la transizione dal pediatra reumatologo al reumatologo dell’età adulta per i pazienti con patologie ad esordio pediatrico.

Antonella Celano, Presidente di APMARR, ha dichiarato: “La nostra missione è quella di dare voce ai pazienti che soffrono di patologie reumatologiche e portare alla luce le loro esigenze.”

Gian Domenico Sebastiani, Presidente della SIR (Società Italiana di Reumatologia) e Direttore della UOC Reumatologia dell’Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini di Roma, ha enfatizzato l’importanza dei pediatri reumatologi e dei reumatologi dell’adulto nel contesto di un approccio multidisciplinare per l’assistenza alle persone affette da malattie reumatologiche.

Le malattie reumatologiche, tra cui l’artrite idiopatica giovanile (AIG), colpiscono frequentemente i bambini con una media di 10.000 casi all’anno. Secondo Fabrizio De Benedetti, Presidente di Reumaped (Società Italiana di Reumatologia Pediatrica) e Direttore della UOC di Reumatologia e dell’Area di Ricerca di Immunologia, Reumatologia e Malattie Infettive dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Roma, è possibile condurre a una remissione clinica della malattia e a una vita normale in termini di qualità, attraverso una diagnosi tempestiva e l’applicazione di approcci terapeutici precoci e adeguati.

La Medicina di Precisione è un campo innovativo della medicina che si basa sulla personalizzazione delle terapie e dei trattamenti, in base alle caratteristiche genetiche, molecolari e cliniche di ciascun paziente. Questo approccio mira a ottenere risultati terapeutici migliori, riducendo gli effetti collaterali e migliorando la qualità della vita dei pazienti. Nelle malattie reumatologiche, la medicina di precisione può giocare un ruolo cruciale nell’identificare le cause specifiche di queste patologie e nel selezionare le terapie più adatte a ciascun individuo.

La Giornata Mondiale delle Malattie Reumatologiche, che si svolge il 12 ottobre di ogni anno, è un evento internazionale volto a sensibilizzare l’opinione pubblica e a promuovere la ricerca sulle malattie reumatologiche. Queste malattie comprendono una vasta gamma di disturbi, tra cui artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico e sclerosi sistemica, che possono causare gravi problemi di salute e disabilità. La Giornata Mondiale delle Malattie Reumatologiche offre un’opportunità importante per informare il pubblico, diffondere consapevolezza e promuovere la ricerca per migliorare la diagnosi e il trattamento.

Augusto Sannetti, Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, e Giulia Gianfilippo, Membro del Comitato Scientifico, hanno partecipato all’evento organizzato da APMARR, sottolineando l’importanza di una Medicina di Precisione nelle cure delle malattie reumatologiche e per promuovere una migliore comprensione della gestione di tali patologie in Italia. L’evento ha rappresentato una preziosa opportunità di condivisione di conoscenze, esperienze e sviluppi recenti nel campo della Medicina di Precisione e delle malattie reumatologiche, contribuendo così al miglioramento della Qualità della Vita (QoL) dei pazienti affetti da queste malattie.

Infine, alcuni delegati della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione hanno condotto interviste, partecipato a interventi e dibattiti con gli esperti presenti all’evento, attivando anche un confronto con alcuni rappresentanti della Camera dei Deputati e delle Istituzioni politiche e sanitarie. L’obbiettivo di “S.I.E.M.PRE.” è quello di promuovere una solida rete di collaborazione e di condivisione di informazioni idonee a promuovere e attivare una Medicina di Precisione in Reumatologia. Pertanto, si conserva la Mission della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione a favorire iniziative a sostegno di  APMARR – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare APS ETS e di tutte le Società Scientifiche e/ o Associazione dei Pazienti con patologie reumatologiche e Rare, nonché di tutti i pazienti affetti dalla Sindrome Fibromialgica, con lo scopo di diffondere una miglior conoscenza e promuovere l’importanza di una Medicina di Precisione Personalizzata, consolidando così il ruolo Sociale e Scientifico della Società Italiana Educazionale di Medicina di Precisione.

La Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione S.I.E.M.PRE  ha patrocinato l’evento “Nuove acquisizioni sulla Sindrome dell’Intestino Irritabile”, organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale  CONOSC(I)ENZA il 30 settembre 2023 a Pavia e presieduto da  Michele di Stefano (dirigente medico presso Fondazione IRCCS – Policlinico di Pavia, specialista in medicina interna – gastroenterologia ed endoscopia digestiva), che ha sottolineato l’importanza critica dell’IBS (Sindrome dell’Intestino Irritabile) e della Medicina di precisione nel contesto delle patologie gastrointestinali. 

Nella sua relazione, Michele Di Stefano, che ha ottenuto una lettura magistrale sull’importanza dei Criteri di Roma, noti come “Criteri di Roma IV”, quali strumenti fondamentali per la diagnosi dei disturbi gastrointestinali funzionali (tra cui la sindrome dell’intestino irritabile “IBS”), ha sottolineato che tali criteri si focalizzano sulla presenza di dolore addominale ricorrente o disagio correlato a variazioni nei movimenti intestinali come indicatori chiave. Inoltre, Michele Di Stefano ha sottolineato che: per stabilire una diagnosi accurata di IBS è essenziale condurre un’attenta valutazione medica completa per escludere altre potenziali cause dei sintomi gastrointestinali.

Piero Portincasa, specialista in Medicina Interna, Dirigente Medico di I livello presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Consorziale Policlinico di Bari, ha presentato una relazione che si è concentrata sulle prospettive di genere che sono ben distinte e caratterizzate nell’IBS. In questa relazione ha discusso di come il genere femminile può influenzare la manifestazione e la gestione della sindrome dell’intestino irritabile. Il suo contributo ha messo in evidenza le differenze tra uomini e donne riguardo ai sintomi, alla gravità e alle risposte ai trattamenti dell’IBS, fornendo così una prospettiva importante per una migliore comprensione e gestione di questa sindrome.

Giovanni Sarnelli, Professore di Gastroenterologia all’Università degli Studi di Napoli Federico II e membro Sige (Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva), ha presentato una relazione che ha affrontato la correlazione tra il microbiota e IBS. Nella sua lettura ha approfondito l’importanza e il ruolo del microbiota intestinale, quale condizione di sviluppo e dei sintomi della Sindrome dell’Intestino Irritabile. Ha commentato e precisato sul come le modifiche e le alterazioni del microbiota possono influenzare la manifestazione dei sintomi IBS, sul come le strategie mirate alla modulazione e monitoraggio del microbiota intestinale possono rappresentare un approccio terapeutico essenziale e imprescindibile per migliorare i sintomi di questa Sindrome.

Augusto Sannetti (Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione) e Giulia Gianfilippo (membro del Comitato Scientifico) hanno presenziato l’evento e hanno confermato il ruolo Educazionale e di Sensibilizzazione verso l’opinione pubblica, relativamente alla conoscenza della condizione della sindrome IBS e sul come un’applicazione clinica verso la Medicina di Precisione con la conoscenza delle interrelazioni imprescindibili. Le interrelazioni imprescindibili che avvengono tra microbiota umano e Sistema immune, le quali definiscono il microbioma umano, possono contribuire in modo significativo a migliorare la salute e il benessere dei pazienti affetti da questa sindrome complessa.

In conclusione, la Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, attraverso la partecipazione dei suoi delegati, ha esercitato un ruolo attivo e promozionale all’interno dell’evento, prospettando lo sviluppo per una rete di collaborazione scientifica e di Real Life. Tutto questo promuovendo interviste, presentazioni e discussioni con molti esperti presenti. Queste iniziative hanno avuto un impatto significativo nella diffusione della conoscenza Educazionale Medica, idonea a promuovere la nuova “Medicina di Precisione Personalizzata”. 

La Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione S.I.E.M.PRE ha partecipato e patrocinato il 10° Congresso Nazionale della Società Italiana di GastroReumatologia SIGR, svoltosi a Roma il 6-7 ottobre 2023 presso la sede Università Europea di Roma. Il Consiglio Direttivo della SIGR è composto dai seguenti membri: Roberta Pica (Presidente); Vincenzo Bruzzese (Presidente Onorario); Bruno Laganà (Past President); Cristiano Pagnini (Segretario); Palma Scolieri (Tesoriere); Consiglieri: Roberto Lorenzetti, Michele Maria Luchetti, Luis Severino Martin, Gianluca Moroncini, Andrea Picchinti Diamanti, Maria Lia Scribano, Antonio Tursi, Costantino Zampaletta. Tutti i relatori della SIGR hanno sottolineano l’importanza fondamentale dell’integrazione di nuove conoscenze e approcci innovativi nel trattamento delle patologie gastrointestinali e reumatologiche. L’obbiettivo è migliorare la Qualità della Vita (QoL) dei pazienti affetti da tali disturbi, combinando competenze mediche avanzate e di ricerca di frontiera. La collaborazione tra esperti consente di sviluppare terapie personalizzate basate su evidenze scientifiche, garantendo un trattamento completo e su misura per le esigenze specifiche dei pazienti. L’innovazione e l’integrazione di diverse discipline sono fondamentali per affrontare le sfide complesse e migliorare il benessere generale dei pazienti.

L’approccio alla Medicina di Precisione, secondo i canoni della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione “S.I.E.M.PRE”, consiste nel personalizzare i trattamenti in base alle specifiche caratteristiche dei pazienti, utilizzando nuovi protocolli diagnostici e terapeutici, attraverso la conoscenza della Nutrigenomica e Farmacogenomica. Particolarmente significativo in ambito GastroReumatologico, è il contribuire al miglioramento e all’efficacia e alla sicurezza dei vari trattamenti terapeutici e assistenziali. “S.I.E.M.PRE” ha evidenziato l’importanza della ricerca e della diffusione delle conoscenze, incoraggiando una collaborazione più approfondita delle interazioni e delle competenze utili per diagnosi precoci e trattamenti sicuri delle patologie gastrointestinali e reumatologiche.

Inoltre, il 10° Congresso Nazionale della Società Italiana di GastroReumatologia SIGR, ha enfatizzato la necessità di una collaborazione interdisciplinare tra specialisti di gastroenterologia e reumatologia per affrontare le complesse sfide delle patologie GastroReumatologiche. Augusto Sannetti, in qualità di Presidente della Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione, e Giulia Gianfilippo Membro del Comitato Scientifico, hanno partecipato a questo evento e hanno sottolineato il ruolo cruciale della Medicina di Precisione nella gestione delle malattie in generale, aprendo ipotesi per migliorare la Qualità della Vita (QoL) dei pazienti affetti dalle malattie GastroReumatologiche. 

La Società Italiana Educazionale Medicina di Precisione “S.I.E.M.PRE”, attraverso i delegati del Comitato Scientifico, ha attivamente partecipato al 10° Congresso Nazionale SIGR, stimolando concrete iniziative per promuovere la solida rete di collaborazione attraverso comunicazioni e interazioni di Medicina di Precisione attivando interviste, presentazioni e discussioni con esperti.In conclusione, il 10° Congresso Nazionale della Società Italiana di GastroReumatologia SIGR, svoltosi a Roma il 6-7 ottobre 2023 presso la sede Università Europea di Roma, ha rappresentato un meritorio e qualificante momento Educazionale Scientifico sui temi di GatroReumatologia, idoneo a rafforzare i metodi e il ruolo della Medicina di Precisione personalizzati. Quindi, un particolare ringraziamento e riconoscimento per il successo ottenuto al 10° Congresso Nazionale SIGR va a Roberta Pica per averlo organizzato in maniera credibile e presieduto in maniera rigorosa.